La Gran Bretagna e gli Stati Uniti criticano la decisione della Cina di cambiare la sua politica elettorale a Hong Kong


Varie /

Nazioni occidentali come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti hanno criticato l'interferenza della Cina nella democrazia di Hong Kong. Hanno detto che i cinesi erano diventati troppo autoritari e avevano bisogno di essere guidati.

La Gran Bretagna e gli Stati Uniti criticano la Cina per la sua gestione delle leggi elettorali a Hong Kong.

Il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno deriso le mosse di Pechino per allentare l'atmosfera politica a Hong Kong. Questo sta diventando evidente quando il paese ha detto che sta ritardando le elezioni parlamentari che avrebbero dovuto aver luogo dallo scorso ottobre.

La Gran Bretagna ha detto che l'ultima azione della Cina significa che ha violato la dichiarazione congiunta del 1984 che ha restituito Hong Kong ai cinesi nel 1996. Martedì, la Cina ha apportato modifiche al sistema elettorale di Hong Kong che minano la libertà di associazione dei cittadini di Hong Kong.

Secondo il capo degli affari esteri Dominic Rabb, ha detto che i cinesi non hanno rispettato i loro obblighi verso gli stranieri e hanno minato il quadro democratico. La sovranità di Hong Kong è stata concessa secondo il modello "un paese, due sistemi", sotto la guida di Margaret Thatcher e Zao Ziyang.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato di essere molto preoccupati per questi cambiamenti elettorali e che il governo cinese sta oltrepassando il suo mandato e sfidando i desideri dei cittadini di Hong Kong. Queste recenti leggi sono state imposte dalla Cina senza alcun input da parte di Hong Kong.

La Cina insiste che Hong Kong fa parte della sua provincia

La Cina è stata a lungo accusata di un atteggiamento dominante nei confronti di Hong Kong. Pechino ha insistito che la provincia è il suo vassallo e che le nazioni occidentali dovrebbero rimanere fuori dagli affari della famiglia. I militari di Hong Kong non sono all'altezza dei cinesi, ma chiedono un maggiore controllo sui loro affari, che la Cina non è disposta a concedere.

Hong Kong è ancora fortemente dipendente dalla Cina per la sicurezza, il cibo e altre infrastrutture, il che ha reso difficile la sua separazione dal paese. Molti hanno invitato le nazioni occidentali ad aumentare i loro sforzi finanziari e la cooperazione per ridurre il potere della Cina.